TravelScoot, 10 anni di scooter elettrici per disabili
Scooter pieghevole per disabili TravelScoot

Hartmut Huber - l'inventore del TravelScoot

Hartmut Huber, tecnico dell'ingegneria meccanica e costruttore amatoriale di aerei, origine di Monaco (Baviera), si era ferito gravemente a tutte due le gambe precipitando nel 1975 con il suo deltaplano. I dottori sono riusciti però a ristabilirlo in qualche modo, ma coll'avanzare dell'éta i problemi di camminare e rimanere in piedi diventavano sempre più gravi, finché nel 2003 - quando viveva ancora in USA - incominciava a simpatizzare con l'idea di acquistare un veicolo elettrico.

Però tra gli innumerevoli veicoli per disabili sul mercato, nessuno corrispondeva alle condizioni richieste, cioé di caricare e scaricare il veicolo senza problemi nel suo aereo autocostruito. Simili problemi si presentavano anche con la trasportabilità nelle macchine o nei mezzi di trasporto pubblico.

Senza alcuna eccezione, tutti i veicoli elettrici erano troppo pesanti e ingombranti. La maggior parte delle persone con una mobilità ridotta, non sono néanche in grado di sollevare dei pesi, e se l'uomo è disabile, la donna deve assumersi questo. Sul mercato arrivavano però anche dei veicoli decomponibili, ma quelli néanche erano più leggieri. Per la maggior parte delle persone disabili erano comunque troppo complicati e faticosi. Perciò bisognava prendere una via del tutto nuovo.

Hartmut Huber - L'inventore della TravelScoot

Un paio di anni prima, in tutto il mondo diventavano popolare dei leggieri monopattini in alluminio per bambini e anche per adulti, e esattamente da questi veniva ispirato Hartmut Huber. Dopo circa un'anno di tempo di sviluppo, lui presentava il veicolo elettrico più leggero e compatto di tutto il mondo e l'ha chiamato TravelScoot (TM). Inoltre ha registrato un brevetto per questo.

Con un peso di meno della metà e del 30 % di carico in più di un prodotto paragonabile della concorrenza, il TravelScoot in pochissimo tempo diventava un successo strepitoso. Con l'introduzione della batteria al litio-ione, il peso veniva ridotta ulteriormente di parecchio, e ormai contiene soltanto circa un terzo di altri veicoli elettrici con uguale capacità. Praticamente, al peso minore del veicolo consegue anche un chiaro rialzo della portata. Un'ulteriore effetto, più di natura ottica, è il fatto che il TravelScoot ha meno l'aspetto di un veicolo per disabili e per questo alla persona coinvolta toglie un pò di questo stigma.

Nel 2007 al TravelScoot veniva rilasciato il brevetto degli USA e veniva registrato anche in altri paesi.

Nel frattempo, Hartmut Huber ha venduto i diritti del TravelScoot negli USA, Australia ed in altri paesi, ed è ritornato nella sua patria bavarese. Dall'inizio del 2010 vende il TravelScoot esclusivamente in tutta l'Europa.

Ordinate il TravelScoot dai nostri rivenditori ufficiali

Mostra rivenditori